Vai a sottomenu e altri contenuti

SCIA PER ATTIVITÀ DI SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA IN OCCASIONE DI SAGRE, FIERE, MANIFESTAZIONI RELIGIOSE, TRADIZIONALI E CULTURALI, EVENTI LOCALI STRAORDINARI

Per somministrazione temporanea di alimenti e bevande s'intende quella esercitata in occasione di sagre, fiere, manifestazioni religiose, tradizionali e culturali o eventi locali straordinari, limitatamente alla durata della manifestazione ed ai locali o aree cui si riferisce.

La somministrazione deve comunque risultare accessoria o complementare rispetto all'attività principale cui si riferisce (es. la sagra, manifestazione, etc.) a sua volta soggetta a preventiva e specifica autorizzazione di Polizia Amministrativa, ex art. 68 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (TULPS).

Normativa

Regolamento (CE) n. 178/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio del 28 gennaio 2002 e s.m.i. che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare, istituisce l'Autorità europea per la sicurezza alimentare e fissa procedure nel campo della sicurezza alimentare.
Regolamento (CE) n. 852/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004 e s.m.i. sull'igiene dei prodotti alimentari.
Regolamento (CE) n. 853/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004 e s.m.i. che stabilisce norme sull'igiene dei prodotti alimentari.
Regolamento (CE) n. 854/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004 e s.m.i. che stabilisce norme specifiche per l'organizzazione dei controlli ufficiali sui prodotti di origine animale destinati al consumo umano.
Regolamento (CE) n. 882/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004 e s.m.i. relativo ai controlli ufficiali intesi a verificare la conformità alla normativa in materia di mangimi e di alimenti e alle norme sulla salute e sul benessere degli animali.
Regolamento (CE) n. 1935/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 ottobre 2004 e s.m.i. riguardante i materiali e gli oggetti destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari.
Regolamento (CE) n. 2073/2005/CE della Commissione del 15 novembre 2005 e s.m.i.. Criteri microbiologici applicabili ai prodotti alimentari.
Regolamento (UE) n. 1169/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio del 25 ottobre 2011 in materia di etichettatura dei prodotti alimentari.
Codex Alimentarius. Codice internazionale di Prassi Raccomandato. Principi Generali di Igiene degli Alimenti - CAC/RCP 1-1969
Decreto legislativo n. 109 del 27 gennaio 1992. Attuazione delle direttive 89/395/CEE e 89/396 CEE concernenti l'etichettatura, la presentazione e la pubblicità dei prodotti alimentari.
Decreto Legislativo n. 190 del 05 aprile 2006. Disciplina sanzionatoria per le violazione del Regolamento (CE) n. 178/2002 che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare, istituisce l'Autorità europea per la sicurezza alimentare e fissa procedure nel campo della sicurezza alimentare.

Decreto Legislativo n. 193 del 06 novembre 2007. Attuazione della direttiva 2004/41/CE relativa ai controlli in materia di sicurezza alimentare e applicazione dei regolamenti comunitari nel medesimo settore.
D.P.R. n. 327 del 26 marzo 1980. Regolamento di esecuzione della L. 30 aprile 1962 n. 283 e succ. modif., in materia di disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande.
Legge n. 283 del 30 aprile 1962. Disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande.
Decreto Legislativo n. 31 del 02 febbraio 2001 concernente la qualità delle acque destinate al consumo umano.
Ordinanza Ministero Salute del 03 aprile 2002. Requisiti igienico-sanitari per il commercio dei prodotti alimentari sulle aree pubbliche.
Legge 23 agosto 1993 n. 352. Norma quadro in materia di raccolta e commercializzazione dei funghi epigei freschi e conservati.
D.P.R. 14 luglio 1995 n. 376. Regolamento concernente la disciplina della raccolta e della commercializzazione dei funghi epigei freschi e conservati.
Determina n.87 del 11 febbraio 2015. Secondo provvedimento attuativo del programma straordinario di eradicazione della Peste Suina Africana 2015-2017, recante norme e disposizioni sul controllo della malattia nei suini domestici e lungo la filiera di produzione delle carni suine per l'anno 2015.
Legge 7 agosto 1990 n. 241. Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi.
Legge Regione Sardegna 5 marzo 2008 n.3. Disposizioni per la formazione del bilancio annuale pluriennale della Regione.
Legge Regione Sardegna 18 marzo 2006 n. 5. Disciplina generale delle attività commerciali.

Documenti da presentare

1. Scia per attività di somministrazione temporanea in occasione di sagre, fiere, manifestazioni religiose, tradizionali e culturali, eventi locali straordinari.

2. Notifica igienico sanitaria.

3. Richiesta di concessione occupazione sulo pubblico in marca da bollo.

4. Documento di identità del dichiarante e dell'eventuale delegato in corso di validità.

5. N. 1 marca da bollo da euro 16,00 da applicare all'autorizzazione.

Termini per la presentazione

Almeno 20 giorni prima dell'evento

Incaricato

Fulgheri Francesca

Tempi complessivi

30 giorni

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Modulo presentazione Scia per somministrazione temporanea di alimenti e bevande (art. 26 L.R. 5/2006) Formato doc 123 kb
Notifica Igienico sanitaria Formato pdf 398 kb
Modulo richiesta occupazione suolo pubblico Formato doc 77 kb

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Commercio
Indirizzo: Viale Rinascita n. 19 09020, Villamar (SU)
Telefono: -
Fax: -
Email:
Email certificata: segreteria.villamar@legalmail.it
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto